Pagine

martedì 5 giugno 2018

Pulizia della lingua

Pulizia della lingua: Jihwa Dhauti e Netta lingua:


Nella pratica dello yoga il Jihwa dhauti ovvero la pulizia della lingua viene effettuata attraverso un piccolo strumento chiamato nettalingua.

Il nettalingua è un raschietto in metallo, a forma di archetto, che serve a raschiare via la patina bianca che generalmente si forma sulla superficie della lingua.

Il nettalingua è uno strumento prezioso per la salute generale del tuo corpo. Qui non si tratta solo dell’igiene orale, ovvero della pulizia della lingua, ma di una vera e propria pulizia interna dell’organismo. Infatti la lingua non è altro che un estremità dell’apparato digerente e come tale è influenzata dai batteri, tossine, lieviti, funghi e cellule morte che si depositano sulla lingua ed espressione dallo stato di salute o meno di tutto il tratto digerente.

Basta tornare indietro di qualche decina di anni e vedere come si comportavano i dottori di una volta. La prima cosa che ti chiedevano, quando andavi a fare una visita, era quella di mostrare la lingua! In effetti il medico dalla sola osservazione esterna riusciva ad avere molte informazioni utili sullo stato di salute del suo paziente.

Siccome stiamo parlando della tua lingua ne avrai fatto sicuramente esperienza e ti sarai reso conto, ad esempio, che al mattino appena sveglio all’interno della bocca spesso si presentano diversi sapori. In effetti ciò dipende da quello che hai mangiato la sera precedente. Sono tutte percezioni e sensazioni che in qualche modo raccontano la situazione dell’organismo dall’interno.

E’ durante la notte che l’organismo tende ad espellere le tossine del corpo in vari modi e la lingua è uno di questi diventando un vero e proprio catalizzatore di germi, batteri e sostanze di scarto. Appena sveglio infatti se osservi la lingua noterai probabilmente una certa patina bianca.

Voglio farti alcuni esempi : La sensazione amara in bocca indica un fegato intossicato mentre una sensazione dolce indica una milza affaticata.

L’errore più grosso che puoi fare appena sveglio è bere un bicchiere d’acqua perché in questo modo non farai altro che ingerire nuovamente ciò che il corpo con molta fatica ed energie ha cercato di  espellere. Non è sufficiente neanche fare dei sciacqui e sputare. L’unica vera operazione che puoi fare per eliminare in maniera significativa le tossine dal tuo corpo è usare uno strumento antichissimo e tutt’oggi utilizzato dalla medicina ayurvedica che si chiama appunto netta lingua.

Vediamo ora come si utilizza . Lo strumento si utilizza passandolo dal fondo della lingua alla punta raschiando molto delicatamente la superficie della lingua ripetendo il gesto per tre o quattro volte per poi sciacquare sotto acqua corrente fredda i residui della patina bianca. Si ripete tale operazione per alcune volte risciacquando sempre il nettalingua. Questa operazione va svolta tutti i giorni, la mattina appena svegli. Già dalla prima settimana noterai una maggiore sensazione di pulizia della bocca, denti più bianchi e una sensazione di freschezza.

Utilizzando quotidianamente il nettalingua riuscirai in effetti a:

Eliminare le tossine dalla lingua
Eliminare alitosi
Ridurre la formazione della placca
Ridurre la formazione delle carie
Aumentare la salute delle gengive
Ridurre la produzione di muco



Ricordati sempre quando hai finito di utilizzare il nettalingua di sciacquarlo sotto acqua corrente fredda e di asciugarlo accuratamente con della carta o un panno per evitare che lo strumento si ossidi e si rovini.

Per quanto riguarda il materiale i migliori sono quelli in acciaio e in rame. Quello che consiglio ed utilizzo personalmente è in rame.


Nettalingua Gold
Raschietto per la pulizia della lingua
Voto medio su 15 recensioni: Da non perdere
€ 10.2001

Nessun commento: