Pagine

domenica 29 aprile 2018

lo zucchero genera dipendenza come la droga



Tutto parte da uno studio uscito nel 2007 pubblicato su PLoS (1). Lo studio aveva lo scopo di analizzare la risposta alle bevande zuccherate su alcuni ratti resi precedentemente dipendenti dalla cocaina.



Noi tutti sappiamo che la cocaina è una droga che produce una forte dipendenza da chi l'assume. La dipendenza si scatena a causa della produzione di dopamina al livello dei centri di percezione del piacere (2). Lo studio ha dimostrato che più del 90% dei topi a cui veniva creata la possibilità di scegliere tra bevanda zuccherata o cocaina preferiva la prima alla seconda. 

Ciò che sconvolge ancora di più è che i ratti resi dipendenti dalla cocaina una volta posta anche a loro la possibilità di scegliere modificavano il loro comportamento abbandonando il consumo della droga in favore dello zucchero. Da qui si evince che lo zucchero così come la cocaina stimola la produzione di dopamina in un modo molto più efficiente producendo nel cervello un'intensa sensazione di piacere.

Fatte le dovute riflessioni è intuitivo capire come quasi tutti noi siamo "drogati" di zucchero.

Se ti sembra un'affermazione forte prova a pensare a ciò che hai mangiato ieri e vedere se hai assunto zuccheri. D'impulso la maggior parte dei salutisti direbbe :  no non ho preso zucchero! Poiché pensiamo allo zucchero solo a quello che si aggiunge con il cucchiaino ad una bevanda. Purtroppo non ci rendiamo conto che lo zucchero è presente in quasi tutti i prodotti industriali. 

Se non siete convinti ancora di questo controllate le etichette dei prodotti che state per mangiare e vi accorgerete che lo zucchero in tutte le sue forme è sempre presente fatte pochissime eccezioni.

Se allora pensi di non essere un drogato di zucchero e non ci credi prova per 21 giorni a non assumere nessuno tipo di zucchero e vedi cosa accade al tuo corpo e al tuo cervello. 





Bibliografia:
1. LENOIR M. - SERRE F. - CANTIN L. - AHMED S. H., Intense Sweetness Surpasses Cocaine
Reward, in PLoS ONE 2(8): e698, 2007.
2. DI CHIARA G. - IMPERATO A., Drugs abused by humans preferentially increase synaptic
dopamine concentrations in the mesolimbic system of freely moving rats in Proc Natl Acad Sci U S
A 85: 5274–8, 1988.


Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti