Pagine

venerdì 24 luglio 2015

Deficit di natura nuova malattia

La depressione, l'obesità, e alcuni problemi comportamentali potrebbero essere causati da una mancanza di attività all'aria aperta. Ad annuciarlo è un numero sempre maggiore di accademici ed esperti in problemi sanitari. Per ovviare al problema alcuni esperti incominciano a proporre l'esposizione alla natura come una vera e propria cura medica. Secondo lo scrittore americano Richard Louv presidente della Nature Network ed inventore del termine Nature Deficit Disorder l'esposizione alla natura potrebbe curare molte disfunzioni come ad esempio il disturbo di defict di attenzione ed inoltre migliorerebbe anche la funzione cognitiva e quindi avrebbe effetti benefici non solo per le persone malate ma per tutti. Altri studi dimostrano che il contatto con la natura ha un impatto benefico sullo stress con conseguente miglioramento dell'umore. Speriamo che in futuro anche se ad oggi  la NDD Nature Deficit Disorder  non è riconosciuta come una vera e propria sindrome, infatti l'autorità medica non ha per il momento riconosciuta come tale, che i medici e altri operatori del benessere possano prescrivere come cura a determinati problemi camminate all'aperto e attività ginnica all'aria aperta. In attesa di ulteriori studi sull'argomento il consiglio è quello di passare più tempo possibile in mezzo al verde per i benefici che ne conseguono. Bisognerebbe trascorrere almeno 30 minuti al giorno in mezzo al verde e possibilmente al sole. 




domenica 21 ottobre 2012

Una spremuta di Antiossidanti contro i radicali liberi

Come contrastare i radicali liberi? Assumete nella dieta antiossidanti. Il modo più naturale e semplice? Basta uno spremiagrumi manuale o elettrico, due melagrani ed un paio di minuti di tempo il tutto per aver un elisir di Salute e Giovinezza!

Il periodo migliore per assumere il succo di melagrana è da metà Ottobre per un mese fino a metà Novembre.

Provate ad assumere un bicchiere al giorno al mattino per trenta giorni e assaporatene il gusto e i benefici.

La Melagrana è un frutto dalle notevoli proprietà!

Nel giro di un mese potrete notare sensibili miglioramenti:

  • sulla memoria
  • sulla sensazione di fatica (avrete molte più energie)
  • sulla lucentezza della pelle
  • sugli occhi 
  • sulle mucose
E' una bevanda consigliata anche per la prevenzione dei tumori.

Fate attenzione però ad non associare questo frutto alla carne, pesce, salumi o formaggi grassi; ne riducono sensibilmente gli effetti! E' considerato un potente rigeneratore di tessuti e non ha senso associarlo con alimenti che invece per le loro caratteristiche liberano i tanto temuti radicali liberi.

Assumetelo o da solo o in combinazione con altra frutta o verdura! 

 

 

 


Articoli correlati. Vedi anche:   

Come contrastare la cellulite 

Vi invito a commentare, con consigli e pareri,  i post e gli articoli al fine di migliorare il blog. I vostri commenti, domande o richieste, ci consentono di fornire informazioni mirate e di qualità e di arricchire di contenuti utili tutti i nostri articoli.



lunedì 16 luglio 2012

Consigli per iniziare a correre

Come riuscire a correre 30 minuti senza fermarsi partendo da zero!

Per le persone allenate non ci sono problemi, ma chi si avvicina per la prima volta alla corsa non è poi tanto semplice. Seguendo i consigli proposti in questo articolo riuscirai a correre per 30 minuti consecutivi senza mai fermarti superando tutte le difficoltà che generalmente interrompono la corsa quasi prima di iniziare. 

Tieni ben a mente che la corsa è un esercizio impegnativo e che il corpo ha bisogno di tempo per adattarsi. Non avere fretta di raggiungere subito l'obiettivo. Preparati invece a pianificare e programmare gli allenamenti con costanza ed attenzione!

step 1) scegli un percorso possibilmente all'aria aperta, come ad esempio un parco. Informati quali sono i luoghi più adatti dove puoi andare a correre nella tua zona. Se sei iscritto in una palestra in alternativa puoi utilizzare un tapis roulant. L'importante è non saltare l'allenamento. Quindi organizzati per ogni evenienza.


step 2)  fornisci di scarpe adatte! Scegli scarpe da running, specifiche per correre, infatti non tutti i tipi di calzature sono idonee alla corsa! Le scarpe devono  essere ben ammortizzate e leggere e possibilmente in tela per far traspirare il sudore.
step 3) scegli un tipo d'abbigliamento idoneo che ti permetta di correre senza bloccare il sudore. La sudorazione è importante per regolare la temperatura corporea. In commercio puoi trovare abbigliamento tecnico specifico per la corsa in tessuti particolari che non bloccano la sudorazione ma facilitano la termoregolazione.

step 4) Dovrai fornirti di un cardiofrequenzimetro per monitorare l'allenamento. Ti aiuterà a tenere sotto controllo la frequenza cardiaca e  i tempi di corsa. Il cardiofrequenzimetro è uno strumento utilissimo per chi decide di prendere l'allenamento sul serio. Permette ad ogni occasione di monitorare l'intensità del lavoro e di programmare allenamenti in modo scientifico.


PROGAMMA DI 6 SETTIMANE

il programma consiste in 6 settimane d'allenamento. Voglio ricordarti che gli esercizi proposti sono delle linee guida generali e quindi potrebbero non essere adatti a tutti. Prima di iniziare qualsiasi attività sportiva fate sempre un ceck-up medico.

prima settimana 
numero allenamenti: 3 
durata singolo allenamento: 30 minuti
FC max: 70% 
camminare per 30 minuti a passo svelto ad una velocità di circa 5.0-6.0 km/h percorrendo il tragitto stabilito. Non trascurare o sottovalutare questa prima settimana. L'allenamento con la camminata permetterà al tuo corpo, quindi alle articolazioni e ai muscoli di adattarsi riducendo il rischio di infortuni successivamente. Inoltre ti permetterà di di conoscere bene il percorso che andrai successivamente ad utilizzare per la corsa.

Seconda settimana 
numero allenamenti 3
durata singolo allenamento: 21 minuti
velocità corsa: 8.0 velocità camminata 5.5 
FC max: 80%
inizia camminando 6 minuti dopodichè inizia a correre per 1 minuto a velocità bassa intorno a 8.0 km/h per poi tornare a camminare per 2 minuti. quindi ripeti l'esercizio 1 minuto di corsa e 2 minuti di camminata per 5 volte

Terza settimana 
numero allenamenti 3
durata singolo allenamento: 21 minuti
velocità corsa: 8.0 velocità camminata 5.5
FC max: 80%
inizia camminanto 6 minuti poi corri per 2 minuti e torna a caminare per 1 minuto per 5 volte

Quarta settimana 
numero allenamenti: 3
durata singolo allenamento: 26 minuti
velocità corsa: 8.0 velocità camminata 5.5
FCmax: 80% 
inizia camminando per 6 minuti poi corri 3 minuti e torna a camminare per 2 minuti per 4 volte


Quinta settimana 
numero allenamenti:3
durata singolo allenamento:36
velocità corsa: 8.0 velocità camminata: 5.5
FCmax: 80%
inizia camminando per 6 minuti poi corri per 5 minuti e cammina per 1 minuto 
 

Sesta settimana
numero allenamenti: 2
durata singolo allenamento: 30
velocità corsa: 8.0 velocità camminata: 5.5
FCmax: 80%
allenamento cammina per 6 minuti poi corri per 10 minuti e riprendi a camminare per 2 minuti. ripetilo per 2 volte


Dopo la sesta settimana sei pronto per correre 30 minuti senza mai fermarti! Buon Allenamento...


*nota: non superare l'80% della tua fcmax

Articoli correlati. Vedi anche:    

CARDIOFREQUENZIMETRO E DIMAGRIMENTO 

SUDORE E DIMAGRIMENTO










lunedì 14 maggio 2012

Come Abbassare la Pressione Arteriosa con l'esercizio fisico

Chi soffre di ipertensione può praticare attività fisica? Attraverso l'esercizio fisico è possibile far scendere i valori della pressione arteriosa? 
 
L'ipertensione è uno tra i principali problemi di salute pubblica ed è causa dell'infarto del miocardio, dell'ictus e dell'insufficienza cardiaca.
I valori limite oltre i quali si parla di ipertensione sono compresi tra 135-140mm per la pressione sistolica e tra 85-90 per la pressione diastolica.

Valori al di sopra di questi range sono da considerarsi patologici (ipertensione) ed è quindi importante rivolgersi ad un medico che sceglierà la terapia migliore per riportare i valori alla normalità. 
Le maggiori istituzioni scientifiche consigliano di modificare lo stile di vita in particolare attraverso una dieta equilibrata e un'attività fisica costante con il fine di prevenire e controllare l'pertensione.

Studi scientifici hanno dimostrato che esercizi di tipo aerobico ed esercizi di forza producono riduzioni significative della pressione sistolica e diastolica in persone adulte anche se l'esercizio aerobico ha prodotto risultati più significativi.

Per cui è bene eseguire programmi di allenamento aerobico della durata di 30-40 minuti dalle tre alle cinque volte a settimana ad intensità medio-alta con controllo della frequenza cardiaca. In pratica equivale ad un lavoro settimanale totale di 150 minuti di camminata intorno ai 6 km/h oppure se si è più allenati a 75 minuti di corsa intorno ai 9-10 km/h

Articoli correlati. Vedi anche:  

CARDIOFREQUENZIMETRO E DIMAGRIMENTO

Che cos'è la massima potenza aerobica VO2Max?